Archivi categoria: Eventi

Sisley Treviso Campione d’Italia U18M

Dopo una finale intensa, combattuta e veramente bella da vedere, la Sisley Treviso si è aggiudicata il titolo di Campione Italiano U18 Maschile. Un 3-1 che ben poco fa intendere, rispetto a quanto la partita sia stata in effetti combattuta punto su punto, azione dopo azione.

E dire che la Sisley non era partita poi così bene: terzo posto nel proprio girone, dietro a Brugherio (vera sorpresa del torneo) e Trento. Da lì in poi, solo vittorie, fino al meritatissimo ultimo punto nella finalissima, svoltasi a partire dalle 17.30 circa in quel del Palasavena, che già aveva ospitato, con successo, le Final Eight di Coppa Italia femminile, a marzo.

Non entrerò troppo nella cronaca, anche perché tutti i risultati sono disponibili e rimarranno tali sul sito ufficiale della Legavolley (link diretto ai risultati di uno dei gironi).

Vorrei invece sfruttare questo spazio per una riflessione sulla pallavolo giovanile maschile, su cui soffia aria di crisi (almeno dalle mie parti), ma che riesce ad esprimersi a livelli altissimi in giro per l’Italia. Ho fatto una analisi su 6 partite (le 4 finali, più 2 semifinali) in merito ai punti fatti e subiti: qualcuno, in effetti, mi guardava un po’ incuriosito, un semplice visitatore sugli spalti con carta e penna, ma fa lo stesso. I risultati saranno chiaramente pubblicati su questo spazio, nei prossimi giorni. L’analisi riguarda il modo di fare e subire punto delle varie squadre, in modo da verificare anche il conteggio degli errori.

Credo che, per chi desideri allenare nel giovanile, sia importante analizzare il proprio riferimento. Perché, senza girarci troppo attorno, la finale nazione è il riferimento per il lavoro con ogni gruppo di quell’età. Il livello a cui dobbiamo puntare. Sono stato un po’ sorpreso dello scarso interesse dei molti giovani allenatori della provincia: per lo più, ho visto solo “grandi nomi” tra gli allenatori dell’Emilia Romagna.

Avendo visto più di 10 partite nei vari giorni, posso buttare giù qualche idea che ho ritrovato sistematicamente, per iniziare la modellizzazione. Partiamo con gli aspetti tattici:

  • Sistema di gioco 5-1
  • A muro, ricostruzione spesso affidata al centrale od al libero (escludendo l’alzatore, si intende)
  • In cambio palla, gioco rapido sia esternamente (Super, anche se alcune squadre usavano una palla più morbida), primi tempi avanti e dietro al palleggiatore, tesa al centro.
  • In fase break, importanza dell’attacco di palla alta
  • Muro a due sistematico, spesso a tre in fase di ricostruzione
  • Chiamata degli schemi offensivi
  • Chiamata degli schemi a muro, utilizzo dei metodi di lettura ed opzione, tattica dell’opzione 4

Proseguiamo ora con gli aspetti tecnici:

  • Servizio in salto per quasi tutti i giocatori (sia Jump Floating che Jump, anche se non necessariamente molto forzati)
  • Capacità di direzionare i colpi dalla zona 4 verso tutte le zone
  • Capacità di direzionare i colpi dalla zona 3 verso tutte le zone
  • Pochi colpi in parallela da zona 2

Una delle prime osservazioni che mi è capitato di fare, ieri, è stata riguardo all’importanza dell’opposto. Non credo sia un caso il fatto che le prime 4 squadre classificate abbiano avuto in campo un opposto decisamente incisivo (22 punti a testa per Santin di Treviso e Rossi di Roma in finale, per non parlare dell’opposto di Milano, vero punto cardine della squadra).

Riguardo all’aspetto fisico, è innegabile come già in Under 18 la tendenza sia quella di avere giocatori sempre più alti.

L’aspetto tecnico più critico, chiaramente, la ricezione. La tendenza è sempre quella di utilizzare il più possibile il palleggio e, infatti, i bagher di ricezione sono spesso stati imprecisi o, addirittura, fallosi.

Per il momento è tutto, a breve pubblicherò i risultati della mia analisi.

Finali Nazionali U18 Maschili

Si stanno svolgendo da ieri, in provincia di Bologna, le finali nazionali di Under18 Maschili.

Fino a stasera assisteremo alla fase eliminatoria:

Girone M (Palasavena, San Lazzaro di Savena)

  • Sisley Treviso
  • Diavoli Rosa Brugherio
  • Dinamis Falconara
  • Itas Diatec Trentino

Girone N (Palasport di Ozzano dell’Emilia)

  • Tonno Callipo Vibo Valentia
  • S. Anna Pescatori Torino
  • Lube Banca Marche Macerata
  • Msc Crociere Napoli

Girone O (Palasport di Castenaso)

  • M. Roma Volley
  • Brebanca Lannutti Cuneo
  • Virtus Volley Fano
  • Stadium Mirandola

Domani inizieranno le fasi eliminatorie, per stabilire i primi verdetti e arrivare pronti a Domenica per le finali dall’ottavo al primo posto, che si svolgeranno tutte al Palasavena (proprio dove si è svolta la Final Eight di Coppa Italia Femminile). Il livello che ho visto fino ad oggi è stato veramente buono e mi sento di consigliare a tutti gli appassionati di non perdersi i grandi match che ci attendono domenica pomeriggio.

Per tutti i dettagli ed i risultati in tempo reale, collegarsi a LegaVolley.

31 maggio 2008: tutti a Bologna!

Il 31 maggio 2008, in occasione della fondazione dell’Associazione Preparatori Fisici del Volley, la maggioranza dei preparatori atletici della pallavolo italiana dei massimi livelli (A1, A2) sarà riunita a Bologna. L’attività è organizzata da un sito – www.preparazionefisica.it – che frequento e a cui collaboro (nei limiti di quanto possibile, non essendo io preparatore) da ormai molto tempo. L’invito di partecipazione è esteso a tutti i visitatori del sito ed a tutti gli interessati. L’unica cosa da fare è contattare i webmaster e segnalare la propria intenzione a prendere parte all’evento.

Io non mancherò.